I Mille

250px-giuseppe_garibaldi_1866.jpg

Questo blog aderisce idealmente al progetto de I Mille per una italia democratica, laica, liberale, e meritocratica, ed all’area “liberal” del Partito Democratico

Annunci

4 commenti

  1. A prescindere che io avrei votato PARTITO SOCIALISTA pse unico Partito che da programma dà piena libertà di ricerca scientifica vedi http://www.partitosocialista.it,cmq non
    riesco a capire e a condividere come voi costretti ad “emigrare per fare ricerca scientifica, in certe ricerche in Italia sareste arrestati) auspicate il voto al P.D. partito in cui convivono teodem tipo la BINETTI (120 ex democristiani verranno eletti nel P.D.) e la
    Bonino che ha ,firmando al buio il programma,rinunciato alle battaglie storiche in campo di laicità\libertà di ricerca scientifica e altro.Pensavo che l’Italia fosse l’anomalia in Europa e nei Paesi occidentali,ma constato che sono gli ITALIANI gli ANOMALI anche quelli all’ estero e questo mi demoralizza molto!

    Saluti Socialisti e Laici ALESSANDRO SORANZO

  2. BERLUSCONI BATTE VELTRONI E I TEODEM DEL PD 7 A 0.AUGURI PER IL VOSTRO
    FUTURO.UN NOBEL PER UNA SCOPERTA DOVUTA PER UNA LIBERA RICERCA SCIENTIFICA NON POTRETE MAI
    PRENDERLO IN ITALIA GRAZIE A VELTRUSCONI E AL VATICANO.FORSE IN GIAPPONE\COREA\CANADA\USA\UK\SPAGNA\SVEZIA\SVIZZERA\MESSICO\BRASILE\GERMANIA\OLANDA\FRANCIA\ISLANDA\OLANDA\AUSTRALIA AUGURI !

    IBOPAMINA

  3. la distanza permette di ragionare in modo meno emotivo, forse.

    In una logica bipolare, che come radicale sto cercando da decenni, votare socialista e’ bruciare il voto. abbiamo voluto la bicicletta bipolare (seppur incompleta)? Ora pedaliamo.

    l’unica possibilita’all’ordine del giorno e’ “colonizzare”il PD, rafforzare l’area laica e marginalizzare i teodem (che comuqnue sarebbero sempre meno se i condidati potessero essere votati con preferenze o a collegi uninominali e scelti da primarie: gli estremi si eliminerebbero).

    piuttosto che lanciare strali un po’sterili, dimenticate il PSI ed il PSE che ormai sono cose del passato ed unitevi a quello sforzo di riassetto dentro le file del PD. pure il PD americano ha un deputato socialista….altrimenti rischiate di condannarvii a 50 anni di purezza ideologica, ma al contempo anche di irrilevanza e mera testimonianza.

    sarebbe un peccato.

    la battaglia per la laicita’ non puo’ essere l’unica discriminante, ed e’ una battaglia che comunque richiede un approccio bipartisan ed un’azione a livello di societa’, come avvenne per divorzio ed aborto. e.g. lavoriamo per una Italia con il 30% di laureati e con test di matematica tra i primi 5 nel mondo e come conseguenza avremo una societa’ meno rincoglionita dalle sciocchezze dei preti e piu’ fermamente laica. La laicita’ non la possiamo ineittare endovena ne’ far ingoiare, specie ad un paese un po’ ignorante, credulone ed ancora troppo cattolico. ci vuole tempo.

    Capisco che in Italia siete troppo vicini alla polemica politica per avere una visione d’insieme, ma vi invito a riflettere con calma nelle prossime settimane.

    massimo

  4. PS:
    non e’ che poi io sia stato costretto ad emigrare. il paradigma triste del cervello in fuga lo rifiuto. fu per me invece una scelta libera di autonomia fatta come ventenne per cercar fortuna, multietnicita’, multiculturalita’, sceinza ed avventura, forse un po’ disgustato dall’Italia quello si’. il problema non e’ uno come me che se ne va’. e’ normale andarsene. il problema e’ che non esiste un simile flusso immigratorio di intellettuali. e non e’ solo la legge 40….

    purtroppo nei fatti, cio’ che si scrive nei programmi e cio’ che si fa a volte divergono. nel settore biotecnologico certe posizione di una certa sinistra ambientalista hanno bloccato lo sviluppo scientifico italiano tanto quanto la legge 40 ha fatto per le cellule staminali. l’italia e’ un paese purtroppo antimodernita’ , in modo bipartisan…provate a cambiarlo, spero ci riusciate, ma non lo farete ognuno dentro i propri orticelli ideologici. M.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...